Vincenzo F.Written by: Analisi Statistiche Economia Finanza Informazioni strategiche Quotazioni

Post Covid 19: gli Stati che cresceranno di più (2021)

Il post Covid 19 sarà un periodo molto difficile, soprattutto per l’economia. E’ scontato che attualmente ci troviamo in una grande recessione globale, peggiore addirittura di quella del 2008.

Tra lockdown e restrizioni tra Paesi, l’economia non gira come dovrebbe. Ad essere colpite saranno tutte le nazioni, chi più chi meno, ma l’impatto con il coronavirus l’hanno vissuto e continueranno a viverlo tutti.

L’Italia è stato il primo paese europeo ad essere colpito, nonché quello che ha subito tra le peggiori conseguenze. Si prevede un anno nero per la nostra economia, ma le stime indicano anche una grandissima ripresa nel 2021.

E come accadrà a noi, lo stesso succederà anche a molti altri Stati (leggi anche: “I 10 Stati più ricchi al mondo”).

Vediamo quali sono.

10 – Giappone

Il paese del Sol Levante apre la classifica degli stati che cresceranno di più nel post Covid 19. L’anno scorso è stato chiuso con un PIL in crescita dello 0,7%, mentre per quest’anno è attesa una contrazione pari a -5,2%.

Var. PIL: +3%

9 – Russia

Per la Russia invece, si prevede un PIL 2020 con crescita pari a -5,5%. Nel 2019 invece, l’anno è stato chiuso con un buon +1,3%. Atteso quindi il rimbalzo nel 2021.

Var. PIL: +3,5%

8 – Regno Unito

Tra Covid-19 e ufficializzazione della Brexit, si prevede un brutto anno per tutto il Regno Unito. Ebbene, nel 2019 il PIL in UK era cresciuto dell’1,4%, mentre per quest’anno è atteso un pessimo -6,5%. Nonostante ciò, è atteso comunque un buon rimbalzo nel 2021, quando il Regno Unito sarà fuori dall’Europa.

Var. PIL: +4%

7 -Spagna

E’ stato uno dei paesi più colpiti dalla pandemia, e già nel pre Covid 19 le cose cominciavano a girare male. Tutto sommato il 2019 è stato chiuso con una crescita pari a +2%, ma per il 2020 è atteso un crollo pari a -8%. La seconda variazione del PIL peggiore in Europa nel 2020. Ma gli iberici si rifaranno nel 2021.

Var. Pil: 4,3%

6 – Francia

Nel 2019 la Francia ha registrato una delle crescite più basse del PIL di tutta l’Eurozona (+1,3%). Anno dopo anno il margine di crescita si riduce sempre più. Per quest’anno è atteso uno scivolone pari a -7,2%.

Var. PIL: +4,5%

5 – Stati Uniti

Stavolta gli States non rientrano neanche nella Top 3. D’altronde è stato il paese più colpito al mondo dal Covid 19. Ebbene, l’anno scorso il PIL viaggiava su +2,3%, mentre quest’anno potrebbe subire una contrazione pari a -5,9%. Andrà meglio l’anno prossimo.

Var. PIL: +4,7%

4 – Italia

Ad un passo dal podio degli stati che cresceranno di più nel post Covid 19 c’è l’Italia. E’ stata la prima nazione dell’Eurozona ad esser stata colpita, e ha registrato uno dei più alti numeri di decessi. C’è da dire che anche prima della pandemia le cose non andavano affatto bene. Nel 2019 infatti ha registrato la più bassa variazione del PIL, un pessimo +0,3%. Addirittura si stima che quest’anno sarà la nazione che subirà la contrazione più alta del PIL, ovvero -9,1%. Ma nel 2021, sarà tutta un’altra storia.

Var. PIL: +4,8%

3 – Germania

Apre il podio la Germania. Probabilmente una delle nazioni che saputo fronteggiare al meglio l’epidemia. Si conferma la più grande economia d’Europa, anche se nel 2019 ha registrato un misero +0,6% assolutamente non in linea rispetto a quello degli ultimi decenni. Per quest’anno la contrazione attesa è pari a -7%.

Var. PIL: +5,2%

2 – India

Al secondo posto c’è l’India. Da tempo si vocifera che in futuro farà parte delle tre più grandi economie al mondo, insieme a Stati Uniti e Cina. Il PIL cresce di anno in anno, nel 2019 la variazione è stata del +4,2%. Per quest’anno non è prevista una crescita in negativo, bensì pari a +1,9%.

Var. PIL: +7,4%

1 – Cina

Nella classifica degli stati che cresceranno di più nel post Covid 19, al primo posto c’è la Cina. In molti hanno accusato la Repubblica Popolare dello scoppio dell’epidemia, e del suo propagarsi in tutto il globo. Ma nonostante le accuse (e il lockdown) quest’anno si prevede una crescita del PIL pari a +1,2%. Un valore bassissimo se confrontato con quello del 2019, ovvero +6,1%.

Var. PIL: +9,2%

(Visited 80 times, 1 visits today)

Copyright © 2019/2020 BorsaMagazine.it - All Rights Reserved
Copyright Photo © 2019/2020 Pexels.com, Unsplash.com, BorsaMagazine.it

Tags: , , , ,

Last modified: 04/06/2020