Vincenzo F.Written by: Fintech Informazioni strategiche Investimenti

Il miglior investimento del 2020? E’ il p2p lending

Il p2p lending (ovvero i prestiti peer-to-peer) è una forma d’investimento che negli ultimi anni ha letteralmente scosso il mercato. Si tratta di piattaforme che offrono prestiti ad aziende o privati, senza passare per le banche e istituzioni simili.

Praticamente si può investire una somma per un prestito, che verrà destinato poi a terzi. Ovviamente l’investitore avrà un ritorno economico, i tassi d’interesse sono molto alti. Quest’ultimo valore può partire dal 3-4%, fino ad arrivare addirittura vicino al 20%.

Se ti interessa questo tipo di articolo, leggi anche; “Rolex: il miglior investimento al mondo”.

P2p lending: caratteristiche e piattaforme d’investimento

Il p2p lending non va confuso con l’equity crowdfunding, sono simili ma hanno caratteristiche diverse. Il crowdfunding è un finanziamento collettivo, e spesso chi investe possiede una quota della società o del “progetto”. Per i prestiti peer-to-peer invece, gli investitori riceveranno gli interessi sulla somma investita, senza entrare nel capitale della nuova società o dell’ azienda/privato che ne ha fatto richiesta.

Attualmente ci sono varie piattaforma che offrono questo tipo di investimento, tra le più note (e sicure) segnaliamo: Bondora, Mintos, Twino. Ci teniamo a precisare però, che più alti saranno gli interessi da maturare, probabilmente più alta sarà anche la percentuale di rischio. Il consiglio è di avere un approccio “conservativo” con questo tipo di investimento.

I migliori piani di investimento

Cominciare ad investire con uno dei portali che abbiamo citato, è molto semplice. L’interfaccia delle piattaforme è intuitiva e facile da usare. Basterà creare un account e depositare il denaro da investire nel portfolio. Infine, selezionare l’investimento scelto. Ovviamente prima di investire in un determinato prestito p2p, bisognerà prestare particolare attenzione alla percentuale di interessi che maturerai, oltre a quella relativa al rischio dell’investimento.

Per evitare di perdere il capitale investito, alcune piattaforme (come Bondora) offrono dei piani di investimento che permettono all’investitore di “prelevare” la somma di denaro investita, in qualsiasi momento. In questo caso la percentuale di rischio si abbasserà notevolmente, ma spesso la percentuale di interessi da maturare risulterà più bassa. Insomma, un investimento del genere potrebbe essere un ottimo punto di partenza per chi vuole addentrarsi nel mondo del p2p lending.

(Visited 466 times, 1 visits today)

Copyright © 2019/2020 BorsaMagazine.it - All Rights Reserved
Copyright Photo © 2019/2020 Pexels.com, Unsplash.com, BorsaMagazine.it

Tags: , , , , , , ,

Last modified: 04/04/2020