Written by: Economia Fallimenti Finanza

Cessione Salernitana: si offerte no caparra, esclusione vicina

E’ iniziato il conto alla rovescia per la cessione della Salernitana, club di calcio campano che milita nella massima serie italiana.

Ebbene, il problema è la multiproprietà. La normativa prevede che due club di calcio dello stesso proprietario non possono ovviamente militare nello stesso campionato.

Per questo motivo il Presidente Claudio Lotito (che possiede anche le quote di maggioranza della Lazio) è stato costretto a mettere in vendita uno dei due club di proprietà. E la scelta non poteva che cadere sulla Salernitana, neo-promossa in Serie A.

Lotito avrebbe dovuto vendere il club prima dell’inizio del campionato, ma poi la scadenza è stata prolungata al 31 Dicembre 2021.

Di seguito vi indicheremo la situazione attuale sulla cessione della Salernitana.

Cessione Salernitana: la situazione attuale

La cessione della Salernitana si fa sempre più vicina, mancano soltanto 2 settimane alla scadenza del termine.

A Salerno qualche offerta è anche arrivata, anche se in realtà non c’è ancora nulla di concreto. Le offerte sono arrivate ma nessuno vuole versare la caparra pari al 5% dell’offerta fatta per acquisire il club di calcio.

E senza caparra continua a non esserci nulla di concreto, le offerte rimangono “chiacchiere”.

Molto probabilmente se la Salernitana non troverà un acquirente in queste due settimane, verrà squalificata dalla Serie A e costretta a ripartire l’anno prossimo dai Dilettanti.

Le offerte

Le offerte pervenute a Lotito sono tre e la più alta sembrerebbe che non superi i 25-30 milioni di euro. I tre investitori disposti ad acquisire il 100% del club granata sono:

  • Tarak Ben Ammar (finanziere tunisino supportato da un fondo arabo);
  • un Gruppo Svizzero (cordata di imprenditori);
  • un Gruppo Italiano (cordata di costruttori romani).

Come già anticipato, tutte e tre le offerte non risultano giuridicamente rispondenti all’atto di Trust. Nessuna garanzia è stata presentata a copertura dell’acquisto del club, né tantomeno è stato versato l’acconto a titolo cauzionale.

Il trust non ha potuto quindi accettare l’offerta più vantaggiosa entro il 15 Dicembre, come stabilito in precedenza. Il termine ultimo è stato fissato al 31 Dicembre 2021.

Foto di SALVATORE MONETTI da Pixabay

(Visited 43 times, 2 visits today)

Copyright © 2019/2020 BorsaMagazine.it - All Rights Reserved
Copyright Photo © 2019/2020 Pexels.com, Unsplash.com, BorsaMagazine.it

Tags: , , , , ,

Last modified: 16/12/2021