Written by: Economia Finanza

Philip Morris: brand Marlboro scomparirà entro il 2030!

Trapelano incredibili novità sui progetti futuri di Philip Morris, la nota azienda leader di mercato nel settore delle sigarette.

Come annunciato dal CEO del gruppo, Jacek Olczak, l’azienda ha intenzione di far scomparire l’iconico marchio Marlboro dagli scaffali del Regno Unito. Il tutto entro i prossimi 10 anni.

Una decisione radicale che ovviamente comprometterà i dati economici della multinazionale del tabacco. Marlboro è infatti il brand di punta di Philip Morris, solo nel Regno Unito il marchio ha un giro d’affari pari a 800 milioni di sterline all’anno.

Se ti interessano ulteriori info sul settore delle sigarette, ti consigliamo di leggere anche: “Fusione Philip Morris e Altria: sfuma colosso da 200 miliardi di euro!”.

Di seguito vi indicheremo tutto ciò che sappiamo sulla “questione Marlboro”.

Philip Morris: la diversificazione del business

Alla base di questa scelta, che in termini aziendali potremmo definire “drastica”, c’è la volontà del Governo Britannico di risolvere il “problema del fumo” entro 10 anni.

In questo caso Philip Morris ha dato il proprio consenso per eliminare definitivamente le sigarette Marlboro dagli scaffali britannici entro il 2030.

Ma non finisce qui perché l’azienda statunitense ha deciso di voler diversificare il proprio business e puntare quindi anche su altri settori che non hanno nulla a che vedere con la nicotina.

Citiamo ad esempio una delle ultime interessanti operazioni di mercato, ovvero l’acquisizione dell’azienda farmaceutica Vectura.

Ebbene Philip Morris è pronta per entrare in questo nuovo settore proponendo innovative soluzioni per la somministrazione di farmaci per via inalatoria (che verranno prodotti dalla controllata Vectura).

Per quanto riguarda invece il business “tradizionale” dell’azienda americana, segnaliamo che la stessa sta puntando forte sulla produzione di sostituti della nicotina. Attualmente il prodotto di punta del brand è la IQOS, un dispositivo in grado di riscaldare il tabacco invece di bruciarlo. E che, di conseguenza, risulta meno tossico delle sigarette normali.

Infine, segnaliamo anche una curiosità, negli ultimi mesi il 50% circa del fatturato deriva proprio dai prodotti per non fumatori.

Crediamo che potrebbe aprirsi una nuova era per Philip Morris, l’azienda americana sembra essere già pronta per lo storico cambiamento.

Avverrà realmente?

Foto di Hans Braxmeier da Pixabay

(Visited 124 times, 1 visits today)

Copyright © 2019/2020 BorsaMagazine.it - All Rights Reserved
Copyright Photo © 2019/2020 Pexels.com, Unsplash.com, BorsaMagazine.it

Tags: , , , ,

Last modified: 26/07/2021